Schema libero per l’ufficio in casa

La zona studio richiede sempre più le caratteristiche di area su misura, spazio di lavoro privato e spazio condiviso con gli altri componenti familiari.
Se la vostra postazione di lavoro si trova nel soggiorno potreste utilizzare dei paraventi e tipologie di natura tecnologica per abbattere i decibel e lavorare in maniera tranquilla.
Ottima soluzione è data anche dalle mensole bifacciali che assolvono da divisorio e archivio d’ufficio allo stesso tempo.
L’obiettivo principale è quello di dividere e contenere in maniera del tutto permeabile i vari ambienti, in questo caso si potrebbero anche usare librerie modulari che partono dal pavimento fino ad arrivare al soffitto.
Di solito le tonalità di legno chiaro risultano essere quelle più facili da accostare con il resto dei complementi d’arredo di casa, senza scordarsi che anche l’accostamento dei materiali risulta essere molto importante, questi dovranno essere avvolgenti ma soprattutto gradevoli al tatto.
Se avete a disposizione un tavolo rettangolare potrete usarlo sia per pranzi o cene ma anche come piano di lavoro, invece potrà risultare un pizzico più difficile scegliere le eventuali sedute di un ufficio che la maggior parte delle volte non si adattano ad eventuali poltrone o divani già presenti in casa, in questo caso non scegliete elementi troppo tecnologici.
Oltre questo dovrete pensare anche a delle cassettiere su ruote, lampade da posizionare sulla scrivania ed anche, se avete posto, ad una bella poltona relax con relativo pouf.
A tal proposito la ditta “”Scavolini“” offre “”Box Life“”, una soluzione componibile adatta ai mini spazi che riesce a concentrare in una parete la necessità dell’home office, le ante nasconderanno da postazione di lavoro, armadi ripostiglio e addirittura un letto a ribalta.

About the author

Komod1aa

View all posts